22 Aprile 2024

Olbia, 28 luglio 2023 – A Berchidda e Buddusò si aprono le porte degli Ambulatori Straordinari di Comunità Territoriali (ASCoT) della Asl Gallura. Il servizio nasce per fornire assistenza sanitaria di base ai cittadini privi temporaneamente del medico di famiglia ed è offerto in convenzione con i medici che partecipano al bando pubblico della Asl. Negli ASCoT vengono erogate tutte le prestazioni di assistenza primaria: prescrizioni mediche, visite urgenti e non urgenti, rinnovo di piani terapeutici, raccolta dei fabbisogni domiciliari (inserimento in ADI, attività domiciliari programmate, prestazioni di assistenza integrativa), certificati di malattia e ogni altro compito riconosciuto dagli Accordi Collettivi Nazionali.

«La Direzione Aziendale, con il supporto della Direzione del Dipartimento Direzionale Ospedale-Territorio e con il coinvolgimento dei Direttori dei tre Distretti, ha avviato nei mesi scorsi una riflessione sulla sanità territoriale e sull’assistenza sanitaria di base. Sono emerse difficoltà in alcune sedi ed è risultato necessario pianificare e porre in essere una serie di azioni mirate a garantire la gestione dell’emergenza nelle aree vacanti», sottolinea il Direttore Generale della Asl Gallura, Marcello Acciaro. «Abbiamo dato gambe, perciò, al progetto ASCoT che ha ottenuto buoni risultati in altri territori regionali. Gli ambulatori – aggiunge il Direttore Generale – vengono attivati in prima battuta in locali attrezzati già sede di continuità assistenziale, nei comuni sprovvisti dell’assistenza di base. Una delle caratteristiche di questo progetto è che il bando non ha una data di scadenza: i medici potranno aderire in qualsiasi momento e potremo attingere dalla graduatoria nel caso in cui dovessimo riscontrare difficoltà legate alla carenza di medici di base in altri comuni del territorio». La gestione viene affidata prioritariamente a medici convenzionati di assistenza primaria (medici di medicina generale e pediatri di libera scelta) e medici di continuità assistenziale in servizio presso la Asl Gallura o altre Aziende regionali, reclutati a seguito di apposita manifestazione volontaria di adesione al progetto. Gli ambulatori sono stati concepiti con una valenza integrativa e non sostitutiva delle funzioni proprie dell’assistenza sanitaria di base.

I professionisti reclutati sono già abilitati ed autonomi, in possesso di credenziali per l’accesso alle varie piattaforme, muniti di ricettario del SSN e non sono medici in quiescenza o da contrattualizzare con ricorso a forme di lavoro libero-professionale. La turnazione è predisposta dalla Direzione del Distretto di riferimento o dalla Direzione della SSD Cure Primarie e Specialistica Ambulatoriale. I turni verranno affissi presso gli ambulatori dedicati al progetto.

Buddusò l’ambulatorio si trova in via Fabrizio De Andrè: il dottor Silvio Saba riceve il lunedì dalle 13.30 alle 15.30, il giovedì dalle 10.00 alle 13.00 e il venerdì dalle 12.30 alle 14.00. A Berchidda la sede è in via Monte Acuto: la copertura viene stabilita secondo le turnazioni delle dottoresse Elena Khozyainova e Anastasia Popova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *