16 Luglio 2024

Torna la Sardegna al festival “Viva Italia – Gastronomie a Cultury” 2023 di Poprov – il festival dedicato alla gastronomia e alle culture dei territori – grazie alle attività di interscambio culturali e commerciali avviate già da qualche anno tra la regione di Prešov e la Sardegna.

Ieri 19 maggio, il sindaco di Tempio Gianni Addis, in qualità di rappresentante ufficiale della regione Sardegna presso l’Ambasciata della Repubblica slovacca a Roma, ha siglato l’accordo per la partecipazione della delegazione sarda alla 10° edizione del festival “Viva Italia” che si svolgerà a Poprad dal 14 al 17 giugno 2023.

Assieme al sindaco Addis, hanno preso parte all’incontro anche l’assessore al Bilancio di Tempio Paolo Cossu e Gavino Sanna, ambasciatore Erasmus e coordinatore dei progetti internazionali per conto del Ministero.

La delegazione slovacca era composta dal vice sindaco di Poprad Ondrej Kavka, dal sindaco della città di Wysoke Tatry Jozef Stefanak e dal suo assessore al Turismo Gabriel Jamnick. Con loro anche Fabio Bortolini, presidente dell’associazione Pre Mesto Poprad e ideatore della manifestazione.

Questo importante accordo di rete, fa seguito al memorandum d’intesa siglato il 6 aprile 2021 tra la Regione Autonoma di Prešov, la Città di Propad e la Regione Autonoma della Sardegna, per promuovere e valorizzare attività di scambio bilaterale nel campo culturale, turistico, gastronomico, scolastico e imprenditoriale a supporto delle rispettive regioni e dei soggetti e realtà private che operano sui territori.

L’accordo firmato ieri mira, infatti, al consolidamento di un partenariato tra enti pubblici e privati dalla regione Sardegna e realtà pubbliche e private dalla regione di Prešov, proprio ai fini della promozione e valorizzazione del territorio della Sardegna nel settore enogastronomico e culturale, oltre i confini dell’Isola.

Partner dell’accordo per la Slovacchia: il Comune di Poprad, la Città di Wysoke Tatry e la Pre Mesto o.z.

Per la regione Sardegna i Comuni di Berchidda, Monti, Oristano, Pattada, Sant’Antonio di Gallura, Tempio Pausania, con essi anche enti privati: l’associazione Strada del Vermentino docg Gallura, la Coldiretti Sardegna, la Confcommercio Nord Sardegna, il Consorzio Agnello sardo IGP, le Proloco dei Comuni di Monti e Pattada e, in rappresentanza del sistema scolastico regionale, il Consorzio degli Istituti alberghieri della Sardegna.

L’incontro – che si è svolto alla presenza dell’ambasciatrice della Slovacchia Karla Wursterová e della vice ambasciatrice Petra Franková – si è concluso con la proposta dell’Ambasciatrice di avviare un accordo di collaborazione da inaugurare con una visita istituzionale del Prefetto di Bratislava in Sardegna, un’occasione anche per incontrare i Prefetti sardi. A tal proposito il Sindaco di Tempio si è impegnato a organizzare un incontro istituzionale con i Prefetti di Sassari, Cagliari, Oristano e Nuoro, mentre Gavino Sanna ha proposto un tour di visite nei Comuni che fanno parte della Strada del Vermentino.

Il proficuo incontro è stato, inoltre, anche l’occasione per avviare nuove e interessanti interlocuzioni volte alla valorizzazione del patrimonio immobiliare sardo a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *