13 Aprile 2024

– È ricominciata l’attività di screening oncologico per la prevenzione del tumore del colon-retto da parte del Dipartimento One Health della Prevenzione della Asl Gallura. La patologia rappresenta la seconda causa di morte per tumore in Italia e colpisce sia gli uomini che le donne. Grazie ai controlli questo tipo di carcinoma può essere individuato tempestivamente, facendo incrementare le possibilità di guarigione.

In questa prima fase saranno sottoposti allo screening i residenti del Comune di Olbia di età compresa fra i 50 e i 69 anni, ma presto l’attività sarà estesa agli utenti della stessa fascia d’età residenti in tutti gli altri comuni galluresi. Il Centro Screening ha già provveduto ad inviare le lettere d’invito. I test sono totalmente gratuiti. «Gli utenti coinvolti nella campagna di controlli devono cogliere questa occasione – sottolinea la Direttrice del Dipartimento One Health della Prevenzione, la Dottoressa Liana Ragaglia – perché l’eventuale positività del test per la ricerca del sangue occulto delle feci è il campanello d’allarme che ci permette di procedere con ulteriori accertamenti. In caso di test positivo i pazienti avranno una corsia preferenziale per gli accertamenti diagnostici successivi (colonscopia), senza liste di attesa, prenotazione e impegnative del medico, che saranno eseguiti presso il centro specializzato nel presidio ospedaliero Paolo Dettori di Tempio».

Il materiale per l’esecuzione del test (kit diagnostico) potrà essere ritirato presso il Centro Screening della Asl Gallura nell’ex ospedale San Giovanni di Dio, al secondo piano, lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 11.00, presentando la lettera di invito. Gli utenti saranno accolti dal personale che sarà a disposizione per tutte  le informazioni e le relative spiegazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *