15 Luglio 2024

L’ex Stazione Sperimentale del Sughero (Attualmente Agris) sarebbe dovuto essereun centro di ricerca, situato a Tempio Pausania, che studia le problematiche biologiche legate al sughero.

Tra i campi di ricerca presi in esame vi sono le tecnologie di lavorazione, le tecniche di coltura e l’analisi del mercato.

Istituita con legge regionale nel 1952, è diventata operativa nel 1960.

Il centro ha la sua ragione d’essere nell’attività sughericola, diffusissima nella regione sarda che già all’epoca della fondazione dell’istituto rappresentava l’80% della produzione nazionale di materia prima. Tuttavia, l’industria della trasformazione impegnava solo il 20% della produzione.

In un decennio, anche grazie all’attività organizzativa e di ricerca del centro, l’industria manifatturiera sarda riuscì a migliorare la propria capacità in termini di volumi lavorati, arrivando a trasformare l’intera produzione di sughero grezzo.

Attualmente, quello che sarebbe dovuto essere un importante centro di ricerca vede una sorta di progresssiva chiusura, I dipendenti che vanno in pensione pare non vengano sostituiti e sembra proprio che manchi un progetto di sviluppo della struttura,

Entro pochi anni diventerà una delle molte strutture pubbliche abbandonate della cittadina gallurese : da i due ex alberghi ESIT al’ex Opedale della Circonvallazione etc etc.

Non sarebbe opportuno iniziare a progettare, ad esempio, un Liceo Informatico con annessa laurea triennale in ingegneria delle applicazioni in collaborzionie con lUniversità di Cagliari. Inoltre alcuni sazi potrebbe essere concessi gratuitamente a start up che potrebbero nascere nel territorio.

Urgentissimo, infine, sarebbe rimetere in piedi quela che un tempo era uan moderna sala convegni.

Insomma una struttura da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *