26 Maggio 2024

Il programma delle sfilate dei carri di cartapesta e gruppi mascherati e della discesa della soap box, è arricchito da un evento extra dedicato alla storia del Carnevale di Tempio, all’analisi dei suoi aspetti peculiari storico- antropologici. Venerdì 17 febbraio, alle 16,30, nei locali dell’ex palazzina comando, in via delle terme 3, si terrà il 𝐜𝐨𝐧𝐯𝐞𝐠𝐧𝐨 𝐝𝐚𝐥 𝐭𝐢𝐭𝐨𝐥𝐨 “𝐂𝐚𝐫𝐫𝐚𝐬𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐓𝐢𝐦𝐩𝐢𝐞𝐬𝐮: 𝐋𝐮 𝐦𝐮𝐧𝐝𝐮 𝐚 𝐥𝐮 𝐫𝐢𝐞𝐬𝐬𝐮.

Dopo il riconoscimento nazionale, che ha portato il Carnevale di Tempio tra i Carnevali storici d’Italia, si punta a quello internazionale. Le nove città che hanno aderito all’accordo, hanno messo le basi di un percorso che nel giro di 2-3 anni dovrebbe portare all’importante riconoscimento Unesco: l’inserimento dei Carnevali storici nella lista del Patrimonio culturale immateriale. L’elemento che lega tutti i Carnevali che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa è non solo la storicità delle manifestazione, ma il valore della cartapesta e la centralità dei carri allegorici. Scopo del convegno è quello di mettere in risalto gli aspetti particolari e unici del Carnevale di Tempio. Un carnevale storico inquadrato in un’affascinante città di pietra immersa nel verde della Gallura.

Il convegno sarà presieduto dal sindaco 𝐆𝐢𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐀𝐝𝐝𝐢𝐬 e non mancheranno gli interventi dell’assessore al Turismo 𝐄𝐥𝐢𝐳𝐚𝐛𝐞𝐭𝐡 𝐕𝐚𝐫𝐠𝐢𝐮, del commissario straordinaria Isre 𝐀𝐧𝐧𝐚 𝐏𝐚𝐨𝐥𝐚 𝐌𝐮𝐫𝐚, dell’assessore regionale alla cultura 𝐀𝐧𝐝𝐫𝐞𝐚 𝐁𝐢𝐚𝐧𝐜𝐚𝐫𝐞𝐝𝐝𝐮, dell’esperto antropologo 𝐏𝐢𝐞𝐭𝐫𝐨 𝐂𝐥𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞, in videoconferenza, del docente del Liceo Artistico Mengaroni Pesaro 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐠𝐢𝐨 𝐃𝐨𝐧𝐢𝐧𝐢, dei docenti 𝐒𝐚𝐫𝐚 𝐏𝐮𝐠𝐠𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐞 𝐒𝐞𝐫𝐠𝐢𝐨 𝐏𝐢𝐫𝐚𝐬, dell’artista e carrascialaio 𝐒𝐢𝐦𝐨𝐧𝐞 𝐒𝐚𝐧𝐧𝐚. Il convegno sarà moderato da 𝐌𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐏𝐢𝐧𝐭𝐨𝐫𝐞. L’ingresso è libe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *