25 Giugno 2024

La consigliera comunale di minoranza Alesandra Amic

Ecco il testo del duro comunicato dei consiglieri comunali di minoranza Alessandro Cordella (nella foto qui sopra) e Alessandra Amic in merito al Consiglio Comunale convocato per lunedì 31 luglio 2023

In merito al Consiglio Comunale convocato per lunedì 31 luglio 2023
L’articolo 35 del Regolamento Comunale al punto “C” : Il Presidente del Consiglio tutela e assicura
l’esercizio dei Consiglieri, nonchè la funzione delle minoranze”. Così recita il regolamento comunale. E difatti è solo una recita in questa, speriamo, ineguagliabile consiliatura. Le continue provocatorie convocazioni mattutine del consiglio comunale, così come le convocazioni della Conferenza capigruppo, rigorosamente convocate alle ore 13:00 o 13: 30 e con tempi di preavviso ridicoli, tendono chiaramente ad escludere le forze di minoranza dal contesto, nonostante ipuntuali inviti a svolgerli in orari che consentano la massima partecipazione a consiglieri e cittadini. Tale agire viola palesemente le prerogative politiche, amministrative e di rappresentanza delle forze politiche di minoranza. Un modus operandi, del Sindaco e della sua maggioranza, tanto autoritario quanto puerile,
per sottrarsi al dibattito e al sano confronto. Il prezzo di tale atteggiamento lo paga la Comunità. Il
Sindaco, così facendo, non tutela le prerogative dei consiglieri. Tutela disperatamente se stesso e i suoi
evidenti fallimenti amministrativi, seppur addolciti da iniziative ludiche e conviviali che però non
forniscono risposte soddisfacenti alle criticità e ai disservizi con i quali la Comunità si confronta
quotidianamente. Si balla e si canta sul corpo martoriato di una città priva di: decoro urbano; acqua
potabile; servizi sanitari, persino quelli basilari; barriere architettoniche irremovibili; vie cittadine
impraticabili per buche e assenza di segnaletica, ect, ect.
Si dimetta il sindaco Addis e facciamola finita per il bene di tutti.

Consiglieri di minoranza Alessandro Cordella e Alessandra Amic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *