13 Aprile 2024

«In queste giornate vogliamo far vivere momenti divertenti ai nostri bambini, alle loro famiglie e a chi deciderà di passare qualche giorno nella nostra città» così si esprime l’assessora alla cultura Sabrina Serra in merito agli eventi organizzati per il ponte di ognissanti.

Lunedì 31 ottobre, a partire dalle 17 in piazza Regina Margherita, ci sarà uno spettacolo di magia, due mascotte e una “truccamostri”.

Il primo novembre sarà la volta del “steamplant movement” che avrà inizio in piazza Elena di Gallura alle 17.30 e si muoverà lungo corso Umberto. Si tratta di una parata-spettacolo surreale dove è fondamentale l’interazione col pubblico, le clownerie, la musica, la macchinazione, le maschere e il teatro, per creare un’esperienza memorabile, stimolare curiosità, stupore e coinvolgimento emotivo.  Ecco come si svolge: quattro personaggi folli sopravvissuti all’apocalisse marciano nelle città alla ricerca della “speranza”. Lo spettacolo rappresenta una civiltà che tende all’armonia in un pianeta ormai inaridito dalle guerre e dallo sfruttamento da parte dell’uomo. I personaggi, a fine spettacolo, lasciano nel pubblico uno spunto di riflessione: “la civiltà ebbe inizio quando per la prima volta l’uomo scavò la terra e vi gettò un seme”, un messaggio che diventa uno specchio dove potersi osservare ad attuare un cambiamento di coscienza.

Mercoledì 2 novembre, sempre in piazza Regina Margherita, alle 10.30, si terrà invece uno spettacolo di bolle di sapone giganti, la baby dance e ai bambini verranno donate sculture di palloncini.

VIA comune.olbia.ot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *