24 Aprile 2024

Olbia 29 giugno 2023. Stasera alle 21:30

Ospite della rassegna letteraria “Sul filo del discorso” sarà il fisico e divulgatore scientifico GUIDO TONELLI

con una lectio intorno al libro “Materia, la magnifica illusione”,

terzo volume della trilogia iniziata nel 2019

con “Genesi – Il Grande racconto delle origini”

e proseguita nel 2021 con “Tempo. Il sogno di uccidere Chronos”,

editi da Feltrinelli.

PIAZZA DELLO SCOLASTICO, OLBIA

Chi è Guido Tonelli

Fisico e divulgatore scientifico italiano, è professore ordinario presso l’Università di Pisa. Ha partecipato ed è stato portavoce dell’esperimento CMS presso il CERN, che ha portato alla scoperta del bosone di Higgs. Fra i suoi contributi alla fisica delle alte energie ci sono le prime misure di precisione della vita media dei mesoni contenenti quark charm, test sperimentali di precisione delle interazioni fondamentali del Modello standard, ricerche del bosone di Higgs, di particelle supersimmetriche e di fisica oltre il Modello standard. Viene eletto portavoce per l’esperimento CMS per il biennio 2010-2011. Grazie a questa scoperta l’8 ottobre 2013 viene annunciato che il Premio Nobel per la Fisica del 2013 è stato assegnato a François Englert e Peter Higgs con la seguente motivazione “per la scoperta teorica del meccanismo che contribuisce alla nostra comprensione dell’origine della massa delle particelle subatomiche, previsione che è stata recentemente confermata dalla scoperta della prevista particella fondamentale da parte degli esperimenti ATLAS e CMS al Large Hadron Collider del CERN” Il 24 ottobre 2012 riceve dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. L’11 dicembre 2012 condivide, con altri beneficiari, il premio internazionale Fundamental Physics Prize, istituito da Yuri Milner[9] «…per il suo ruolo di leadership nell’ambiente scientifico che ha condotto alla scoperta di un bosone di tipo Higgs da parte degli esperimenti ATLAS e CMS.» Il 23 luglio 2013, riceve il premio Premio Enrico Fermi della Società italiana di fisica con la motivazione: «…a Guido Tonelli per la scoperta, con l’esperimento CMS, di una nuova particella fondamentale con circa 125 GeV di massa e proprietà consistenti con un bosone di Higgs, teoricamente previsto da quasi 50 anni, la cui esistenza garantisce un balzo in avanti nella comprensione della fisica delle particelle”. Il 24 ottobre 2014 riceve la Medaglia D’Onore del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana – nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana «Per il contributo alla scoperta del bosone di tipo Higgs recentemente annunciata dal CERN.»

Dopo il grande successo di Genesi e Tempo, Guido Tonelli completa la trilogia ed esplora le minuscole dimensioni nelle quali si nascondono i segreti e i misteri della materia. Laggiù, negli spazi infinitesimali tra gli atomi, si rivela molto su chi siamo e sulle nostre origini, a partire dal primo istante dell’universo.

«Per ricostruire le nostre origini la scienza scandaglierà gli angoli più minuti del reale, si avventurerà nell’esplorazione dei mondi più remoti, dove si incontrano stati della materia così diversi da quelli abituali da fare vacillare persino le menti più brillanti.»

Di cosa siamo fatti? Cosa tiene assieme i corpi materiali? C’è differenza fra materia terrestre e materia celeste, quella che compone il Sole e le altre stelle? Quando Democrito tra il v e il iv secolo a.C. disse che siamo fatti di atomi furono in pochi a credergli. Per prenderlo davvero sul serio bisognerà aspettare Galilei e Newton nel xvii secolo, ma ci vorranno quattrocento anni di ricerche prima di ricostruire i componenti elementari della materia. Tutto quello che ci circonda – la materia ordinaria che forma rocce e pianeti, fiori e stelle, compresi noi – ha caratteristiche molto speciali. Le proprietà che ci appaiono usuali sono in realtà decisamente particolari, perché l’universo è oggi un ambiente molto freddo la cui evoluzione è cominciata quasi quattordici miliardi di anni fa. Nel libro si scoprirà come fanno le particelle elementari, quelle che compongono la materia, a combinarsi in forme stravaganti per costituire stati quantistici correlati, zuppe primordiali di quark e gluoni, o massicce stelle di neutroni. Si darà risposta alle nuove domande emerse dalle ricerche più recenti: in che senso il vuoto è uno stato materiale? Perché anche lo spazio-tempo può vibrare e oscillare? Possono esistere grani elementari di spazio o di tempo? Quali forme assume la materia all’interno dei grandi buchi neri? Dopo Genesi e Tempo, Tonelli ci guida in un nuovo e sorprendente viaggio nell’attualità della scienza contemporanea, raccontata con il consueto linguaggio semplice e coinvolgente, che permetterà al lettore di guardare all’universo, e forse anche a se stesso, con occhi nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *