26 Settembre 2023

A TEATRO ๐—ฆ’๐—”๐—–๐—–๐—”๐—•๐—”๐——๐—ข๐—ฅ๐—” IL 3 FEBBRAIO

La Stagione teatrale prosegue a Tempio, ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ป๐—ฒ๐—ฟ๐—ฑ๐—ถฬ€ ๐Ÿฏ ๐—ณ๐—ฒ๐—ฏ๐—ฏ๐—ฟ๐—ฎ๐—ถ๐—ผ ๐—ฎ๐—น๐—น๐—ฒ ๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ ๐Ÿฎ๐Ÿญ.๐Ÿฌ๐Ÿฌ, con ๐—ฆโ€™๐—”๐—ฐ๐—ฐ๐—ฎ๐—ฏ๐—ฎ๐—ฑ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ, atto unico con Marta Proietti Orzella e Elisa Pistis , scritto e diretto da Susanna Mameli , che ne cura anche scene, soggetto e regia video.

La fautrice tollerata di eutanasia nel passato diventa oggi personaggio di straordinaria attualitร  per i legami con i dilemmi etici del presente. Il testo, liberamente ispirato a โ€œLe serveโ€ di Jean Genet, risolve lโ€˜azione teatrale nel rapporto tra Antonia, ๐˜€’๐—ฎ๐—ฐ๐—ฐ๐—ฎ๐—ฏ๐—ฎ๐—ฑ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ, e la sua serva che, mentre sistema e rassetta la stanza, racconta i fatti della padrona. Attraverso il filtro dei pettegolezzi e dell’amore-odio della serva verso la sua padrona, ecco levarsi l’immagine castigata di Antonia, ora come โ€œlevadoraโ€, ora come โ€œincantadoraโ€ e infine โ€œaccabadoraโ€: levatrice, donna delle medicine, donna che pone fine alle sofferenze dei moribondi. Ma anche figura crepuscolare solitaria, sfuggente e schiva. Si sa che da fanciulla fu abbandonata sull’altare sotto lo sguardo armato dei fedeli. Si dice di come i fiori le si appassirono in volto, si racconta di come nessuno osรฒ fermarla e della mano pietosa che fece cigolare la porta della chiesa, consegnandola alla luce divorante del mezzogiorno.

๐ŸŽญ Teatro del Carmine | venerdรฌ 3 febbraio, ore 21.00

๐—ฆ’๐—”๐—–๐—–๐—”๐—•๐—”๐——๐—ข๐—ฅ๐—” liberamente ispirato a โ€œLe Serveโ€ di J. Genet

con ๐— ๐—ฎ๐—ฟ๐˜๐—ฎ ๐—ฃ๐—ฟ๐—ผ๐—ถ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ถ ๐—ข๐—ฟ๐˜‡๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฎ e ๐—˜๐—น๐—ถ๐˜€๐—ฎ ๐—ฃ๐—ถ๐˜€๐˜๐—ถ๐˜€

regia e drammaturgia, scene, soggetto e regia video ๐—ฆ๐˜‚๐˜€๐—ฎ๐—ป๐—ป๐—ฎ ๐— ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—น๐—ถ

musiche ๐—ฃ๐—ฎ๐—ผ๐—น๐—ผ ๐—™๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜‚, videomapping e realtร  aumentata ๐— ๐—ถ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ๐—น๐—ฒ ๐—ฃ๐˜‚๐˜€๐—ฐ๐—ฒ๐—ฑ๐—ฑ๐˜‚ e ๐—™๐—ฟ๐—ฎ๐—ป๐—ฐ๐—ฒ๐˜€๐—ฐ๐—ผ ๐——๐—ถ๐—ฎ๐—ป๐—ฎ

โ„น๏ธ INFO E PRENOTAZIONI

tutti i giorni (tranne domenica) ore 10.00 > 13.00 e ore 16.00 > 19.00

ai numeri โ˜Ž๏ธ 388 3503817 / 320 1143887

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *